Una scelta con valenza universale?

All’interno della divisione dei popoli effettuata da “colui che sta sopra” [Eliòn], il territorio di Giacobbe è dunque la parte assegnata a quello degli Elohìm che si chiamava Yahwèh.

Il che ci autorizza a pensare che altri territori sono andati a costituire l’eredità di altri Elohìm, come si evince dal capitolo dedicato al monoteismo e alla monolatria.

Per inciso ne ricordiamo nuovamente i nomi: Kemosh per i Moabiti, Milkom per gli Ammoniti, Hadad per gli Aramei, Melqart per i Tirii.

Giacobbe e gli Angeli

Amiche ed amici, vediamo una vicenda talmente banale da essere sempre dimenticata dai commentatori: una curiosità biblica dai risvolti militari in cui sono presenti “angeli” che “non fanno nulla”…

Giacobbe sta tornando nella casa di suo padre Isacco dopo essere andato a scegliere una moglie nelle sue terre di origine.