I Cherubini dell’Arca dell’Alleanza

Un discorso a parte meritano i Cherubini citati nel libro dell’Esodo, perché la loro collocazione e la loro funzione assumono contorni diversi rispetto a quelli che abbiamo visto nel capitolo precedente; ci troviamo di fronte a elementi specifici che devono essere analizzati separatamente.

LE ORIGINI DELLA CIVILTA’, I SUMERI, NIBIRU, GLI ANNUNAKI E… LE MANIPOLAZIONI STORICO-RELIGIOSE

Di seguito vi riportiamo un nuovo articolo dedicato ai libri di Mauro Biglino

La ricerca e l’opera di Mauro Biglino trovo siano preziosi stimoli e fonti di riflessione per ogni libero pensatore o quantomeno per chi è alla ricerca di una spiritualita’ autentica, che conduca al senso del nostro esistere e non semplicemente alla pacificazione delle nostre – comprensibilissime- ansie, paure, desideri di un salvatore o di qualcuno che si prenda carico “benevolmente” di noi.

Vaticano: abrogato “Yahweh”, è poco cristiano

Secondo recenti disposizioni del Vaticano, risalenti a fine giugno e contenute in una Lettera alle Conferenze Episcopali sul nome di Dio, l’impronunciabile nome ebraico di Dio (rappresentato dal tetragramma “YHWH”) non può più essere usato nelle preghiere e nella liturgia, dato che poco si adatta alla natura divina di Cristo affermata dal cattolicesimo.

Un ritrovamento controverso

E forse abbiamo anche la prova provata di un dio (Elohìm, Guardiano, Neteru) morto.

In Egitto, nella piana delle piramidi di Giza, nel 1945 venne infatti scoperta una piramide che conteneva il corpo mummificato di un individuo dalle caratteristiche particolari: alto circa due metri, con cranio allungato e ingrossato posteriormente, orbite oculari molto ampie, mento appuntito… insomma, uno scheletro decisamente non umano!