Nuova Recensione de “Il Falso Testamento”

Una nuova recensione dell’ultimo libro di Mauro Biglino “Il Falso Testamento” pubblicata su InGenereCinema che ringraziamo.

Ecco un estratto, buona lettura!

Mauro Biglino si pone [e ci pone] tante domande, all’interno del suo ultimo libro, Il falso testamento, pubblicato da Mondadori.

Che cosa ci rivelano gli studi di genetica se volessero esaminare scientificamente il racconto della creazione? Come si possono facilmente spiegare alcuni episodi di miracoli e guarigioni narrati nella Bibbia? La gloria di Dio era una vera e propria arma da guerra? Perché ci sono tante somiglianze tra Yahweh e gli dei dell’antica Grecia descritti nell’Iliade e nell’Odissea?

Il falso testamento è l’organica prosecuzione del volume best seller del 2015, La Bibbia non parla di Dio. Nel suo primo lavoro per Mondadori, infatti, Biglino aveva iniziato ad aprire il ventaglio delle sue ricerche, da sempre incentrate su una traduzione “letterale” della Bibbia, ad altri testi, e non per forza “sacri”!

Solo per chi non avesse ancora mai incontrato Biglino tra le nostre pagine, ricordiamo che secondo le traduzioni dell’autore de Il falso testamento, Yahweh, il dio di Abramo, non sarebbe assolutamente una divinità, ma soltanto uno dei tanto Elohim arrivati sulla Terra [probabilmente da un altro pianeta] per motivi tutt’altro che spirituali. Nessun creatore dei cieli e della terra, ma esseri viventi potenti, tecnologicamente avanzati, molto longevi e, soprattutto, spietati e con smania di comando. In taluni casi, come in quello di Yahweh, feroci militari.

Continua a leggere clicca qui.