Riguardo al “plurale” di Elohim non si rendono conto che…

Immagine.jpgMi si segnala che da parte degli esegeti monoteisti si prosegue nel tentativo di chiarire la questione insanabile del “plurale” di elohim per renderlo compatibile con l’unicità del dio biblico che si sono inventati.

Ciò che appare chiarissimo è che “qualunque definizione vogliano elaborare”, quella stessa la Bibbia la applica a Yahweh, Camos, Milkom e molti altri elohim citati nel testo…

Non cambia nulla!

Quale che sia la valenza che attribuiscono a quel termine (plurale di dignità, di astrazione, di rispetto, di maestà… oppure superlativo, come ho letto questa mattina) nella Bibbia viene applicato a Yahweh e a tutti gli altri in ugual maniera.

Per questo non vale la pena di contestare quanto asseriscono: accetto qualunque definizione concordino tra di loro e poi la applico a TUTTI gli elohim espressamente citati nell’Antico Testamento.