Ho visto i testi di religione della prima elementare… e cosa ci trovo?

Talvolta si superano i limiti della decenza…

Ho visto i testi di religione della prima elementare in una scuola statale “laica”… e cosa ci trovo?

Una tendenziosità davvero impressionante.

Nella foto pubblicata (ma ne ho altre su altri temi) c’è scritto letteralmente che i popoli che abitavano la terra di Canaan prima che arrivasse Abramo “PRETENDEVANO di averne il predominio”.

PRETENDEVANO?!?

HO CAPITO BENE?

Purtroppo si: ho capito bene.

Secondo gli ineffabili autori di quell’ineffabile libro di ‘testo’ – adottato da una scuola “laica statale” italiana – chi stava in quel territorio prima che arrivasse Abramo “pretendeva di averne il predominio”.

Non sarebbe invece normale riconoscere che i diritti su una terra appartengono a coloro che risultano abitarla a memoria d’uomo e che le “pretese di occupazione” sono ascrivibili a chi arriva dopo per conquistarla?

I Cananei citati nel libro di testo non la abitavano almeno da alcuni secoli prima che arrivasse Abramo con il suo esercito? (Indiani e Indios d’America del nord, centro e sud, Maori in Australia, Zulu in Africa… ecc ecc…)

E chi aveva messo i Cananei in quei territori?

Cosa ci dice la Bibbia in proposito?

Ci dice che era stato dio (Elyon) stesso a metterli là (Dt 32,8).

E poi sempre dio (Yahweh) decide che Abramo e i suoi discendenti devono eliminare (vedere anche solo Giosuè 10,20.26.28.30.32.35.37.39.40) quei popoli per prendere i territori su cui quelli ritenevano di avere diritti secolari che ovviamente rivendicavano.

Perché uno stato che dovrebbe essere laico, nei suoi libri di testo suffraga e giustifica con terminologia inappropriata delle decisioni di un dio che dio non era?

In assenza di verità assodate, uno stato “laico” non dovrebbe almeno garantire il beneficio del dubbio nel formare i suoi cittadini?