Il Dio biblico onnipotente (yahweh?) ha volutamente creato l’uomo imperfetto?

Partendo dalla Bibbia, dalla figura di yahweh e da ciò che vi hanno costruito sopra, da animale drammaticamente imperfetto e abissalmente ignorante quale sono, non posso che esprimere considerazioni e concetti inevitabilmente viziati dagli stessi difetti di fabbrica.

Il Dio biblico onnipotente (yahweh?) ha volutamente creato l’uomo imperfetto (in quanto onnipotente avrebbe infatti potuto farlo diverso).

Il Dio biblico onnisciente (yahweh?) sapeva in origine che quella Sua creatura – imperfetta per scelta Sua – avrebbe commesso errori (peccati).

Quella creatura (cioè noi) nel corso della sua vita deve costantemente pentirsi per gli errori (peccati) commessi a causa della imperfezione di fabbrica scelta da Dio stesso e deve anche implorare la Sua misericordia: ma non è lui che dovrebbe scusarsi con noi per averci fatti così male?

(Non affronto qui il tema dell’inesistente libero arbitrio che la Bibbia smentisce in ogni versetto)

Il Dio biblico (yahweh?) ha autonomamente stabilito che per “salvare” quella Sua creatura avrebbe prima o poi dovuto mandare Suo figlio a farsi massacrare ed uccidere proprio da quella stessa Sua creatura che, grazie all’assassinio di un innocente, può riscattare se stessa dalla macchia del peccato che commette perché imperfetta sin dal momento della creazione (dunque imperfetta non per colpa ma per scelta autonoma di Dio).

Mi chiedo: gli assassini avrebbero potuto decidere di non ammazzare il figlio di Dio? Se lo avessero risparmiato, che evoluzione avrebbe avuto il barbaro disegno salvifico di Dio? Sarebbe andato a monte? Noi non potremmo avere il riscatto?

Ma per fortuna il Dio biblico (yahweh?) sapeva già che lo avrebbero trucidato e così lo ha potuto resuscitare per concedere alla Sua creatura la possibilità di godere di eterna e felice immortalità: devo dire che è stato un bel premio per un assassinio indicibile.

Da quel momento chi vuole avere rapporto diretto con Lui deve mangiarne la carne e berne il sangue: i sacerdoti lo bevono, per gli altri la chiesa ha deciso (contrariamente alla presunta indicazione evangelica dell’ultima cena) che basta mangiare la carne.

Da creatura imperfetta e ignorante quale sono, mi viene da dire che ho enormi problemi nel districarmi in tanta tortuosità e inoltre penso che se tutto questo fosse vero, io personalmente lo vivrei come uno psicodramma da incubo.

P.S. Si Dieu nous a faits à son image, nous le lui avons bien rendu (Voltaire)

Mauro Biglino