Ma il Dio universale che bisogno aveva di sterminare tali popoli? Sarà forse che…

Secondo le dottrine spiritualiste monoteiste il cosiddetto Dio dell’Antico Testamento avrebbe assegnato i territori alle varie nazioni, ne avrebbe definito i confini e avrebbe poi autonomamente deciso di occuparsi di un solo popolo (Deuteronomio 32).

Peccato che ha passato poi i secoli successivi a utilizzare il Suo popolo per eliminare quelli che avevano la sola “colpa” di stare dove li aveva messi Lui e i cui territori erano nel frattempo entrati nella Sua sfera di interesse.

Ora, da ignorante, mi domando: essendo Lui il Dio unico e universale, non poteva semplicemente autoassegnarsi anche quelli – come aveva fatto con il popolo eletto – invece di tentare di sterminarli (Giosuè 10, Giosuè 13, Giudici 21, Numeri 31, ecc ecc…)?

Mistero della fede?

Forse, molto più semplicemente, si può provare ad affermare che:

http://www.unoeditori.com/il-libero-sentiero/155-bibbia-libro-sacro-biglino-mauro.html

Un libro che contiene molte riflessioni “da ignoranti”, perché anche un ignorante alla settima fetta capisce che è polenta.