Curiosità bibliche

Proverbi 30,19 e segg… (che invito a leggere nella loro completezza):

“l’adultera mangia, si lava la bocca e dice: non ho fatto nulla di male”

In quel passo in cui si parla del comportamento di una adultera si capisce che il “mangiare” descritto in certi contesti è la rappresentazione chiara e inequivocabile dell’atto sessuale.

Una espressione che doveva essere in uso comune, così come per noi è entrato nell’uso comune “trombare” o “farsi” una persona, ben sapendo che il significato primo di “trombare” è travasare il vino con lo strumento idraulico chiamato appunto tromba e “farsi” indica l’atto del costruire o realizzare per se stessi

Così leggiamo (Genesi 3,6) che Eva “prese il frutto e mangiò” e poi “diede anche (gam)” ad Adamo: pare di capire che prima abbia “mangiato” lei (da sola? con chi? con l’elohim serpente?) e solo dopo abbia “mangiato” con Adam.

Bibbia intrigante…

Mauro Biglino