DOVE SI COLLOCA E IN COSA SI CONCRETIZZA IL PECCATO ORIGINALE?

Anteprima de “La bibbia non è un libro sacro”.

La risposta appare ovvia: non è stato commesso alcun peccato. Il concetto è stato introdotto da Agostino d’Ippona che, per giustificare la critica a Pelagio sull’origine del male, ha introdotto la teoria della “Colpa originaria” per mano di Adamo. Prima di lui non abbiamo notizia di nessun autore patristico che sostenesse l’idea del Peccato originale.

In aggiunta, se proprio si vuole parlare di colpa, dobbiamo comunque prendere atto che le sue conseguenze non possono macchiare l’umanità intera perché Adamo ed Eva non ne sono i progenitori.

Ma se il Peccato originale non esiste e non ha comunque macchiato l’umanità (visto che Adamo ed Eva non ne sono i progenitori), aveva senso che un Dio (a questo punto non so quale, perché nella Bibbia non si parla di Dio) mandasse suo figlio a farsi massacrare e uccidere per liberare l’umanità da una macchia che non c’è?

Prenotalo qui: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-bibbia-non-e-un-libro-sacro-libro.php?wishlist