Una riflessione su “l’oggetto volante degli Elohim”

Ringrazio l’amico Giampaolo Bottega di avermi segnalato una cosa che non conoscevo.

Da tre anni vado dicendo e scrivendo che RUACH nell’AT indica l’oggetto volante degli Elohim, quello col quale sono arrivati qui e poi hanno fatto ciò che racconto nel libro NON C’E’ CREAZIONE NELLA BIBBIA (non creano nulla… ma costruiscono…)

Io ipotizzo che il RUACH dell’AT indichi “una cosa che si muove nell’aria… un qualcosa che fa muovere l’aria… un qualcosa di materiale che muovendosi produce vento”.

Ebbene l’amico Giampaolo mi segnala che:

In Etiope, rōha, significa “muovere l’aria con un ventilatore, ventaglio”

[A Comprehensive Etymological Dictionary of the Hebrew Language for Readers of English – Haim Rabin (Hebrew University of Jerusalem) pag 610]

In pratica qualcosa che smuove l’aria.

Con l’occasione ringrazio anche Nello Castellano che in questi giorni sta pubblicando nel mio gruppo link a testi e dizionari che supportano le mie ipotesi.

Ripeto: si tratta di “IPOTESI”… le verità appartengono ai sapienti.

Per precisa scelta metodologica, io cerco di raccontare ciò che leggo nella Bibbia senza farmi condizionare da elementi esterni e quindi queste chicche che persone appassionate trovano su testi accademici sono per me motivo per esprimere uno speciale ringraziamento da parte mia.

Ogni giorno imparo qualcosa e questo è fondamentale.

^___^

Mauro Biglino

Mauro Biglino è anche su Facebook, unisciti alla sua FanPage, clicca qui