Nuova intervista a Mauro Biglino

Sacra Bibbia, ci sono elementi che farebbero pensare ad un antico contatto tra alieni ed esseri umani, interpretato poi nel corso degli anni in maniera molto differente.

Già il famoso e dibattuto Sitchin, amato e odiato per i suoi studi, aveva riportato nelle sue traduzione delle tavole sumeriche, questi eventi straordinari di antica interazione con esseri di altri mondi con il genere umano, alieni conosciuti con il termine di Anunnaki, ovvero letteralmente “coloro che sono venuti dal cielo”. Ed è proprio così che, Mauro Biglino, studiando la bibbia non nella sua interpretazione, ma nel suo significato letterale, e presentando il tutto nel suo primo libro” Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia” e il sequel “Il Dio alieno della Bibbia” ha ritrovato agghiaccianti somiglianze e analogie con quanto tradotto da Sitchin.

La formazione della Bibbia

La nascita di un “libro di storia” come la Bibbia non è stata il prodotto di un evento rapido e singolare, l’esito di un’ispirazione univoca, bensì il frutto di una lunga evoluzione protrattasi nei secoli.
Tratto da “Il Dio Alieno della Bibbia” di Mauro Biglino, Uno Editori, lo puoi trovare scontato QUA.
Unisciti alla community di facebook di Mauro Biglino “Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia”, clicca qui.

I veri dieci comandamenti

Cari lettori di Altrogiornale, oggi abbiamo deciso di proporvi una tematica abbastanza scottante, come d’altronde è inevitabile quando si affrontano temi che implicano il sentire più profondo e che determinano scelte di vita, come la religione e la fede che le è necessariamente annessa.