Testimonianze indirette?

Testimonianze indirette tratte da “Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia”

Un riassunto delle teorie che si vanno ampiamente diffondendo allo scopo esclusivo di affrontare, in seguito, la lettura di passi dell’Antico Testamento il cui significato letterale pare richiamare una visione della divinità molto concreta, materiale, e di probabile origine non terrestre.

Per completare però questa presentazione, riportiamo qui una delle affermazioni e informazioni presenti nel libro tratte da ambiti non legati alla letteratura alternativa o ufologica:

Scienza e Archeo-antropologia

• Le ricerche dei genetisti biologi molecolari sui mitocondri

fanno risalire al 300-250 mila a.C. la comparsa della

prima antenata femmina di tutte le donne (la cosiddetta

“Eva mitocondriale”) nonché di tutti i maschi i cui

mitocondri,8 come si sa, possono essere trasmessi solo

dagli ovuli femminili in quanto sono troppo grandi per

poter essere contenuti negli spermatozoi.

La quantità di materiale genetico che ci distingue dal

Pan paniscus e dal Pan troglodites (le due specie di scimpanzé

a noi più simili) è inferiore al 2% del DNA!

E gli evoluzionisti ancora s’interrogano sull’estrema

rapidità con cui l’ominide ha proceduto nella sua evoluzione

rispetto ai suoi cugini; la risposta non è facile,

e non è stata ancora trovata: che sia da ricercare nell’ipotetico

intervento d’ingegneria genetica effettuato

dagli ANUNNAKI che avrebbe accelerato il processo evolutivo,

avvantaggiando una specie rispetto alle altre?

Fonte: “Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia – Gli dei che giunsero dallo spazio?”