Apparizioni UFO a Milano già durante la Seconda Guerra Mondiale

Sembra che a cavallo delle due guerre mondiali, Milano fu teatro di alcuni misteriosi eventi alieni.

Verso il 1933 alcuni avvistamenti di Ufo misero in allarme le autorità fasciste, specialmente a causa dielle diverse fabbriche presenti nella periferia di Milano.

Pare che durante uno dei numerosi avvistamenti, un UFO sia precipitato al suolo dando successivamente origine ad una rete di rapporti segreti con i maggiori esponenti fascisti, tra i quali lo stesso capo del regime, Mussolini. Fu proprio quest’ultimo a negare la diffusione pubblica della notizia di un alieno caduto al suolo nella periferia della città.

Inizialmente questi strani oggetti volanti vennero confusi con aerei spia di altre nazioni, ma poco dopo si accorsero che non avevano nulla a che vedere con la tecnologia terrestre. Incominciarono quindi a dare vita ad una serie di rapporti e di dossier segreti fra le Autorità di Milano e quelle di Roma.

Dal dopoguerra in poi la città di Milano fu caratterizzata da un elevato numero di avvistamenti, in particolare citiamo il caso del 2005 dove una grossa quantità di persone assistettero alla presenza di un enorme oggetto volante non identificato. L’oggetto misterioso si trovava immobile a pochi metri dal suolo, le autorità però non diedero alcuna spiegazione dell’accaduto e lasciarono la vicenda nel mistero.

Sempre a Milano accadde il famoso “caso Urzi”, per il quale la famiglia omonima avrebbe avuto incontri ravvicinati con alieni, eventi considerati attendibili dagli stessi esperti in materia.

Se tutti questi fatti sono reali viene da chiedersi come mai Milano sia una meta così frequente per questo tipo di apparizioni. Ci auguriamo di poterne sapere di più.