Api, Vespe e Antico Testamento

Amiche ed amici, riprendo una notizia che si sta nuovamente diffondendo nel mondo e che richiama una situazione la cui gravità potenziale è notevole…
Le api stanno morendo in tutto il mondo e la catena alimentare è in pericolo. Gli scienziati puntano il dito contro pesticidi tossici e 4 governi europei li hanno vietati.
Ma cosa ha a che fare tutto questo con la Bibbia e i suoi “dèi” alieni di cui mi occupo?
Il sapore della curiosità!
Le api e le vespe nel passato sono state oggetto anche di un utilizzo diverso.
Ricordiamo che nella maggior parte dei casi, le punture di api e vespe causano solo dei sintomi di scarsa entità in sede di puntura, quali: dolore; gonfiore; rossore; prurito o bruciore. Sono anche responsabili di una situazione ancora più grave, e potenzialmente letale, chiamata shock anafilattico. Delle punture multiple possono causare una reazione tossica, con gli stessi sintomi: comparsa rapida di gonfiore attorno agli occhi, alle labbra, alla lingua, o alla gola; difficoltà a respirare; affanno o raucedine; prurito, crampi improvvisi o grave intorpidimento; stordimento; perdita del coordinamento motorio sotto sforzo…
Proprio questi ultimi aspetti sono stati utilizzati come strumenti di una vera e propria guerra biologica: la Bibbia ci ricorda in almeno quattro passi che l’Elohìm utilizzava le vespe per indebolire gli eserciti nemici: Esodo 23,28; Deuteronomio 7,20; Giosuè 24,12 e Sapienza 12,8.
Gli imenotteri erano usati quindi come precursori per indebolire le forze avversarie e pare che lo stesso sistema sia stato usato anche nel corso delle guerre tra Pompeo e Mitridate.
Questo aspetto pareva incredibile per diversi traduttori biblici che non potevano accettare una simile materialità nel comportamento di “Dio” ed allora hanno cercato di risolvere la difficoltà interpretando il termine ebraico che indica “vespa” in senso spirituale: dissero cioè che Dio mandava “spossatezza  e avvilimento” invece di dare credito alla letteralità del testo secondo il quale la spossatezza era provocata dalle vespe che invadevano il campo nemico.
Per intanto possiamo che fare una cosa utile: che convinciamo USA e UE a unirsi alla messa al bando dei pesticidi tossici, altri governi in tutto il mondo potrebbero seguirli e salvare le api dall’estinzione.
Possiamo quindi magari fare una cosa utile firmando questa petizione:

https://secure.avaaz.org/it/save_the_bees/?vl